Immagini delle lotte sociali statunitensi 

Parte seconda: dopo il 1945 

 In calce ad ogni foto è inserito il sito dov'è stata reperita e l'autore se lì evidenziato.

I singoli episodi di lotta delle lavoratrici e dei lavoratori, qui riportati con un'immagine, sono approfondibili in rete e sul mio libro. 
 

Dopo la seconda guerra mondiale, con l'avvento della Guerra Fredda tra USA e URSS, il movimento sindacale statunitense, che era stato favorito dalle norme pro-Union del periodo rooseveltiano, si è in gran parte riunificato su posizioni moderate e anticomuniste 
A conquistare centralità nelle lotte sociali sono stati soprattutto i movimenti per i diritti civili:

- dei neri, per il diritto di voto, l'eliminazione delle segregazioni, la difesa dalla brutalità della polizia

- femminista, per la parità salariale e nella società e leggi sull'aborto centrate sulla scelta della donna

- dei nativi, per la difesa delle proprie terre da ulteriori esproprii

- degli omosessuali (LGBTQ), contro la discriminazione sociale

- pacifista, contro l'imperialismo statunitense in Vietnam e in Iraq

- ambientalista, per la difesa di una natura da sottrarre al profitto privato

- antiglobalizzazione, con le manifestazioni di Seattle e di Zuccotti Park

- antifascista, contro la risorgenza, favorita anche dall'amministrazione Trump, della destra violenta e razzista, se non nazista

Anche il movimento sindacale, messo in difficoltà dalla chiusura o dal ridimensionamento di grandi concentrazioni industriali, ha saputo trovare nuova linfa nell'appoggio a campagne come quella per il salario minimo a 15 dollari o a tentativi di sindacalizzazioni di categorie di lavoro precario (come i lavoratori delle pulizie) e di grandi aziende come Amazon, McDonald's, Uber, Walmart, ecc.

Dopo quello del 1943, con la presa di gestione governativa degli impianti, sciopero generale del 1946 per 176 giorni di 400.000 minatori organizzati dalla United Mine Workers. Il Bituminous Coal Strike 0ttiene fondo sanitario e pemsione, pur rifiutando la mediazione del Presidente

 https://explorepahistory.com/displayimage.php?imgId=1-2-922&storyId=1-9-22      Photo: Corbis-Bettmann

Alla conclusione della seconda guerra mondiale, vertenze-pilota  dei 3 maggiori sindacati del CIO per recuperare il blocco salariale bellico: United Steelworkers contro acciaierie di base, UAW contro General Motors.

E anche UE contro General Electric (che voleva continuare a dare aumenti inferiori alle lavoratrici) e, di 2 mesi nel 1946, dei 174.000 lavoratori di grandi aziende di produzione elettrica, organizzato dalla Union of Electrical, Radio and Machinist Workers’ Strike. L' U.E., Sindacato storicamente progressista: espulso dal CIO nel clima anticomunista del 1949-50, ha appoggiato Bernie Sanders alle primarie del Democratic Party

Manifestazione nel 1947 al Madison Square Garden (New York) contro la legge antisindacale Hartley-Taft , passata in Parlamento, malgrado il veto del Presidente Truman, coi voti repubblicani e dei democratici del Sud. 

La legge, risposta padronale ai grandi scioperi del 1945-1946, permette alle aziende di fare riunioni obbligatorie di propaganda anti-Union e vieta i boicottaggi secondari di appoggio a lavoratori in sciopero. E soprattutto permette leggi statali antisindacali

https://www.motherjones.com/politics/2021/05/labor-law-is-stuck-in-1947-its-no-surprise-companies-keeps-winning/?utm_source=mj-newsletters&utm_medium=email&utm_campaign=daily-newsletter-05-10-2021. 
Photo: FPG/Getty

Maccartismo degli anni '50, repressione del dissenso. Migliaia perdono il posto di lavoro  

Dalton Trumbo e Jon Howard Lawson (2 tra i "10 di Hollywood") verso la prigione http://the60sat50.blogspot.com/2010/12/thursday-december-15-1960-dalton-trumbo.html

Rosa Parks rifiuta nel 1955 di cedere il posto su un autobus ad un bianco, originando il boicottaggio dei bus a Montgomery (Alabama) per più di 1 anno, fino alla rimozione della legge di segregazione dei neri 

https://www.rainews.it/dl/rainews/media/accadde-oggi-1-dicembre-1955-il-no-di-Rosa-Parks-cambio-la-storia-dei-diritti-civili-bdb72525-d5d8-4c5b-bca3-5c333750d69b.html#foto-1 

Tre marce da Selma a Montgomery nel 1955 per l'effettivo diritto di voto dei neri. Una prima, dispersa violentemente dalla polizia mentre attraversava l'Edmund Pettus Bridge (fu il c.d. Bloody Sunday). La terza marcia, scortata dall'esercito

https://www.nps.gov/articles/selmatomongtomerymarch.htm
 photo: Peter Pettus -  Library of Congress: LC-DIG-ppmsca-08102

Sciopero di più di 3 mesi nel 1959 dei 500.000 siderurgici con chiusura di tutte le acciaierie statunitensi. Organizzato dall'United Steelworkers of America anche contro la soppressione di una clausola contrattuale che impediva alle aziende di modificare il lavoro se ciò comportava una diminuzione del personale. Replicato nel 1986 

photo: McLouth Steel on strike, 1959 
https://www.reddit.com/r/downriver/comments/7m1nte/mclouth_steel_on_strike_1959/

La dichiarazione Students for a Democratic Society di Port Huron (Michigan) del 1962 origina, a partire dal Free Speach Moviment nelle università, l'organizzazione studentesca omonima che guida il movimento che si batte per la democrazia e contro la guerra in Vietnam

 
https://en.wikipedia.org/wiki/File:Vietnam-
War_protestors_at_the_March_on_the_Pentagon.jpg Washington 
D.C. photo: Frank Wolfe - Lyndon B. Johnson Library 

Manifestazione a Chicago nel 1968 contro la guerra in Vietnam alla Convention del Democratic Party. Il Sindaco schiera 28.000 poliziotti che gasano e picchiano i manifestanti

https://chicago.suntimes.com/2018/8/17/18439080/the-whole-world-watched-50-years-after-the-1968-chicago-convention. A demonstrator fights off tear gas 

Sun-Times files

4 studenti uccisi nel 1970 dalla Guardia nazionale presso la Kent University dell'Ohio durante una manifestazione contro l'invasione della Cambogia da parte del governo Nixon

Foto sotto da Wikipedia di John Filo: Mary Ann Vecchio vicino al corpo di Jeffrey Miller

1970: sciopero nazionale di 8 giorni di 210.000 postini, il più grande degli USA  sia a “gatto selvaggio” che contro il governo federale. Inizia a New York poi in altre città. Nato dalle basse retribuzioni e dalle cattive condizioni di lavoro. Nixon dichiara l'emergenza nazionale e schiera l'esercito al lavoro postale. Lo sciopero  ottiene il diritto di contrattaz. sindacale

https://apwu.org/news/%E2%80%98collective-begging%E2%80%99-collective-bargaining 

1977 Willmar Minnesota. 8 bancarie scioperano per quasi 2 anni. Anche con temperature sotto zero, picchettano la filiale della Citizens Nat. Bamk per la parità di condizioni di lavoro tra donne e uomini 

https://www.duluthnewstribune.com/news/
4374848-40th-anniver-sary-willmar-8-first-bank-strike-minnesota
-was-willmar

1980: 33.000 addetti ai trasporti di New York in sciopero per 12 giorni. Rifiutano l'ingiunzione a riprendere il lavoro, 1,25 milioni di dollari di multa. Accordi separati rompono lo sciopero. Successivo sciopero nel 2005 con imprigionamento del segretario Union e blocco trattenute sindacali

https://www.twulocal100.org/it%E2%80%99s-40th-anniversary-twu%E2%80%99s-1980-city-wide-strike 

1981 Sciopero controllori di volo del Professional Air Traffic Controllers Org. Considerati dipendenti pubblici, malgrado PATCO fu uno dei pochi Sindacati ad appoggiarlo alle presidenziali, Reagan, emette un'ingiunzione di 48 ore e licenzia 11.345 di loro, sostituendoli con personale militare, e congela il fondo scioperi sindacale. AFL-CIO indìce la prima manifestazione nazionale del mondo del lavoro statunitense da decenni: a Washington sfilano 250.000 persone. Dopo questa vicenda, gli scioperi negli USA crollano, minacciati di sostituzione dei partecipanti: nel 1970 380 scioperi importanti, nel 1980 meno di 200, nel 1999 7 e nel 2010 11 

foto sotto: https://www.zinnedproject.org/news/tdih/patco-strike/ PATCO strike. Source: Georgia State Univ. Library PATCO archives

1985-86: sciopero a Austin, Minnesota di 13 mesi di 1.500 lavoratori  inscatolam. carni Horme . Boicottaggio naz. del prodotto. Intervento Guardia Nazionale sui blocchi stradali contro i crumiri. Sconfitta per disconoscimento sezione sindacale da parte del UFCWU. documentario American Dream della regista Barbara Kopple. Nel 1933 presso Hormel primo sitdown negli USA. 

murale di Mick Alewitz e Denny Mealy  poi cancellato da UFCWU

https://socialistresurgence.org.translate.goog/2020/08/19/cram-yourspam-the-p-9-strike-at-hormelaug-17-1985/ 



1989 sciopero di 11 mesi dei lavoratori di West Virginia e Kentucky della miniere di carbone Pittstone, indetto da United Mine Workers e da scioperanti non sindacalizzati contro i tagli alle prestazioni sanitarie di pensionati e vedove. 40.000 scioperanti, 2.000 lavoratori in permanenza al Camp Solidarity, attività delle donne "Daughters of Mother Jones " e "Freedom Fighters", 4.000 arresti, accordo finale 

Supporters UMW of the strikers  - https://libcom.org/article/strike-no-other-strike-pittston-strike-holds-lessons-today

Decatur (Illinois), città d'industrie. 3 aziende presentano  contro-piattaforme :

 Caterpillar : 2 mesi di sciopero in 2 tornate, contro il crumiraggio esterno, intesa bocciata e sconfitta;

Bridgestone Firestone: proprietà giapponese sostituisce i 700 scioperanti United Rubber Workers, campagna internazionale di boicottaggio, dopo 10 mesi accordo di rientro solo per i più anziani e turni di 12 ore; 

 

1994 dolcificanti Staley: rallentamento lavoro con rispetto assoluto norme, corporate campaign, serrata, accordo dopo 3 anni con solo 1/4 di rientri. Riunioni, cortei,sensibilizzaz.  comunità, raccolta 1 milione di dollari, dei lavoratori uniti delle 3 aziende cittadine  

 

foto sotto: 

https://socialistworker.org/2009/10/15/illinois-war-zone



Lunghissimo sciopero dell'United Auto Workers contro le iniziative antisindacali di Caterpillar. Durato da giugno 1994, dopo 3 anni senza contratto, fino alla sconfitta a dicembre 1995 

The billboard near the Illinois River at Peoria declares the territory a "war zone" the situation between the UAW and Caterpillar
https://www.lib.niu.edu/1994/ii940622.html
 Photo Carolyn Boiarsly 

16 giorni di sciopero nel 1997 contro la United Parcel Service  indetto dall'International Brotherhood of Teamsters. UPS è la più grande azienda di consegna USA, con controlli sull’attività degli allora 85.000 dipendenti ed uso smodato di (finti) part-time, pagati con salario orario minore. Vittoria  del Sindacato con aumenti retributivi e 10.000 posti di lavoro a tempo pieno

https://newpol.org/1997-teamster-victory-ups-twenty-years-later/ 

Manifestazioni del movimento anti-globalizzazione contro la conferenza del WTO (Organizzazione Mondiale del Commercio) a Seattle (stato di Washington) nel 1999

https://townhallseattle.org/event/wto-protests-20th-anniversary/     (la foto sopra, dello striscione)

Nel 2002 manifestazioni “Not in my name” contro l'attacco all'Iraq deciso dal governo statunitense col pretesto (infondato) del pericolo di “armi di distruzione di massa”. La più grande iniziativa (mondiale) il 15 febbraio: a New York con 400.000 partecipanti (a Roma 3 milioni)

foto sotto: https://www.commondreams.org/views/2016/10/29/why-campaigns-not-protests-get-goods
Foto manifestazione di San Francisco

Sciopero attori, giornalisti tv, doppiatori dei media, organizzato nel 2007 dall'American Federation of Television and Radio Artists and Screen Actors Guild per il pagamento degli spot pubblicitari 

https://www.repubblica.it/2007/11/sezioni/spettacoli_e_cultura/hollywood-sciopero-sceneggiatori/vertenza-risolta.html

2011: occupazione di Zuccotti Park (New York), a due passi da Wall Street, contro le disuguaglianze economiche e sociali prodotte dal capitalismo finanziario. Iniziative simili in 70 città statunitensi e nel mondo

https://www.notiziemigranti.it/2020/09/14/david-graeber-lantropologo-anarchico-che-ispiro-occupy-wall-street/

Nel 2011 manifestazioni di 4 mesi dei dipendenti pubblici del Wisconsin contro le leggi di limitazione della contrattazione collettiva (il primo Stato a concederle nel 1959) decise dal governatore repubblicano. Manifesta-zioni di piazza (fino a 100.000 partecipanti) e occupazione per 2 settimane del Campidoglio dello Stato. Ma passa con referendum la legge anti-sindacale

https://www.socialistalternative.org/2016/01/28/battle-wisconsin-2011/

Dal 2012 “Fight for $15”, una campagna appoggiata anche dal sindacato Service Employees, per l'aumento del salario minimo orario federale da 7,25$, fissati nel 2009, a 15$. E anche per la possibilità di sindacalizzazione. Nata da settori di “salari da povertà” (assistenza, fast-food, ecc. ma anche in grandi catene di distribuzione merci e cibo) e da uno sciopero cittadino dei fast-food a New York. Scioperi in 200 città nel 2016. Raggiunto l'obiettivo in 25 Stati e 56 città  

https://peoplesdispatch.org/2019/05/01/fight-for-15-is-reshaping-the-us-labor-movement/

Black Lives Matter è un movimento sociale nato nel 2013 contro il razzismo. E anche contro le brutalità della polizia, assolte dalla Magistratura 

https://lospiegone.com/2018/10/08/black-lives-matter-nascita-di-un-movimento-tra-segregazione-razziale-e-spinta-al-cambiamento/ 

Nel 2017 marcia di 400.000 donne a Washington in difesa della sentenza pro-choice Roe vs Wade del 1973 della Corte Suprema e in favore della legislazione pro aborto, rimessa in discussione con l'elezione di Trump. Nello stesso giorno negli USA  sfilano in 400 cortei da 3 a 5 milioni di persone.

La Corte Suprema casserà la sentenza nel 2022: in molti Stati l'aborto è assai limitato e/o torna fuori legge

https://www.nationalreview.com/corner/the-womens-march-is-about-abortion/  Thousands march down Pennsylvania Avenue during the Women’s March in Washington, DC, U.S., January 21, 2017 (Bryan Woolston/Reuters) 

2017: Charlottesville, Virginia: uccisione della attivista liberal  Heather Heyer e 19 feriti da parte di un manifestante della destra, suprematisti bianchi nazisti e Ku Klux Klan che sfilavano contro la rimozione della statua del generale sudista Lee 

 https://www.newsweek.com/jeff-sessions-just-called-charlottes
ville-attack-what-
trump-wont-domestic-650434 
photo: Justin Ide

Sciopero UAW del 2019 di 48.000 operai dell'United Automobile Workers in 50 stabilimenti General Motors per la difesa delle prestazioni sanitarie e il miglioramento delle condizioni di lavoro, per ridurre i livelli differenziati per i neoassunti e contro lo spostamento delle lavorazioni all'estero

https://socialistproject.ca/2019/11/gm-strike-historical-convergence-of-possibilities/

Scioperi insegnanti nel 2018-2019, anche autorganizzati, in parecchi Stati, anche quelli con divieto di sciopero per i lavoratori pubblici 

https://www.theguardian.com/global/commentisfree/2019/nov/12/teacher-strikes-chicago-kentucky-political-impacts . Photograph of Chicago march: John Gress/Reuters 

Campagna di sindacalizzazione Justice for Janitors, rivolta a immigrati a bassa qualificazione (portieri e personale di pulizia di alberghi, grandi condominii e sedi societarie ...) organizzata dal Service Employees International Union (SEIU) per migliorare protezioni COVID e condizioni di lavoro e contro le molestie sessuali negli uffici. Promossa nel 1987 dal SEIU a Los Angeles. Ad essa s'ispira il film Bread and Roses di Ken Loach

https://www.motherjones.com/politics/2021/03/san-francisco-janitors-are-on-strike-for-covid-safety-and-the-fight-doesnt-end-there/         Thousands of SEIU custodial workers stage a strike in Philadelphia in 2019.    Cory Clark/ AP 

Nel 2021 tentativo sconfitto di prima sindacalizzazione degli 800.000 dipendenti statunitensi di Amazon. Bessemer (Alabama): 5.800 lavoratori (85% neri), votano in 3.000 e 2/3 assecondano la campagna anti-union del magnate Bezos. Annullato il voto dal NLRB, anche nel secondo voto vince il no. Si attende decisione su centinaia di schede contestate

foto sotto: https://wbhm.org/feature/2021/dozens-rally-to-support-amazon-union-in-bessemer/
Photo: Mary Scott Hodgin, WBHM
 

2021 Alcuni mesi di sciopero dei lavoratori di 4 stabilimenti di cereali Kellogg a Battle Creek (Michigan) contro  lunghi turni di lavoro e struttura salariale a due livelli (nuovi assunti indefinitivamente transitorii)

foto sotto: https://statenews.com/article/2021/12/sen-bernie-sanders-lends-support-to-striking-kellogg-workers?ct
=content_opencv=cbox_latest 

Nasce a Buffalo (NY) nel 2019 la campagna Workers United per sindacalizzare le caffetterie Starbucks. Finora ha ottenuto 350 negozi sindacalizzati. L'azienda spende milioni per campagne anti-sindacale, compresi licenziamenti e chiusure di negozi e rifiuta di trattare il contratto

https://www.pressenza.com/2021/12/how-a-group-of-starbucks-workers-emerged-victorious-in-their-union-fight/

2022 Prima sindacalizzazione in Amazon (Staten Island, NY). 2.654 sì (contro 2.131) per il Sindacato di base Amazon Labor Union. Il NLRB respinge il ricorso di Amazon mentre altri stabilimenti fanno richiesta di votare per il Sindacato

foto sotto: https://www.nysfocus.com/2021/12/22/after-initial-setback-amazon-workers-on-staten-island-refile-for-union-election/photo: Conner Spence

Sciopero da aprile 2021 di 900 minatori Warrior Met Coal di Brokwood in Alabama. Malgrado i profitti milionari, i diritti contrattuali concessi all'azienda che nel 2015 rileva il fallimento della miniera non sono ripristinati. Il NLRB locale multa il Sindacato UMWA di 13,3 milioni di dollari, poi ridotti a 435.000, anche per i "mancati guadagni" dell'azienda! 

https://speakoutsocialists.org/alabama-coal-miners-on-strike-for-over-100-days/

Sciopero per il contratto di 5 settimane nel novembre 2022, indetto da United Auto Workers, di 48.000 lavoratori universitari californiani. 2000 alla manifestazione nel campus di Berkeley

foto sotto: https://twitter.com/uaw2865?ref_src=twsrc%5Egoogle%7Ctwcamp%5Eserp%7Ctwgr%5Eauthor

Novembre 2022: ottiene il contratto lo sciopero preannunciato di 21.000 infermiere degli ospedali californiani Kaiser indetto da National Nurses United 

https://www.nationalnursesunited.
org/ 

Vertenza ferrovieri nel 2022, chiusa da contratto imposto dal Congresso ai 12 sindacati del comparto con un solo giorno annuo di congedo retribuito di malattia 

https://www.democracynow.org/2022/9/15/railroad_workers_united
_union_contract_strike

Sciopero indetto da UNITE HERE in varie fasi da luglio 2023 dei 32.000 lavoratori alberghieri di Los Angeles per il rinnovo del contratto contro i salari da povertà

Foto https://www.face-book.com/UniteHere 

2023: dopo la minaccia di sciopero, firmato il contratto di United Parcel Service (UPS) per 35.000 lavoratori iscritti ai Teamsters. E' il + grande contratto di lavoro degli USA

 https://www.upsteamstersunited.org/

Contratto di lavoro triennale di 11.500 sceneggiatori, siglato da Writers Guild of America dopo 148 giorni di sciopero ininterrotto da maggio 2023

WGA facebook

Sciopero da luglio 2023 di 160.000 attori organizzati da SAG-AFTRA .Accordo dopo 118 giorni di sciopero. Dissensi nel voto in merito all'uso dell'intelligenza artificiale

facebook SAG-AFTRA 

Dal 15.9.2023 sciopero per il rinnovo del contratto UAW dei 146.000 operai delle Big3 auto. Accordo con Ford, poi con Stellantis e General Motors dopo 1 mese e mezz0 di sciopero articolato e progressivo. In GM vota contro il 45%. Dissensi nel grandi stabilimenti.

foto: facebook UAW

10.2023: sciopero di 3 giorni, e successivo accordo, di 75.000 infermieri/e KaiserPermanente: il più grande sciopero sanitario della storia degli USA

foto: Sinistra Anticapitalista

4.2024 primo risultato campagna di sindacalizzazione UAW nel Sud degli USA nella Volkswagen di Chattanooga (Tennessee)  

foto: sito UAW 

Per contestazioni sulla possibilità di uso di una fotografia pubblicata su questo sito inviare un messaggio di posta elettronica a [email protected] e la foto sarà immediatamente rimossa.

Should you have any complaints about the possibility to use a photograph used on this website, please send an e-mail to [email protected]  to request immediate removal.

Collegamenti
Questo sito web contiene link ad altri siti dove sono state reperite singole fotografie o contenuti. Si precisa che non necessariamente condivido l'intero contenuto e/o le pratiche di privacy di tali altri siti, di cui quindi non ne sono responsabile.
Links 
This website contains links to other sites. Please be aware that i am not responsible for the content or privacy practices of such other sites.